La misteriosa Maya, tutta la serie dei Sussurri di Fes

Eccola. Sono come carezze di velluto, lascive, profane, letterarie, perverse, insofferenti, delicate. Scaricatele e sentitele sulla pelle, fra le mani, tutte da leggere, qui

Annunci

Domino. Tutta.

Tutta la serie dei suoi racconti, delle sue storie erotiche, da scaricare qui, non perdete un solo istante

Dressing room di Eva Sarno

 

Ci piace molto, è proprio un’uscita freschissima e di piacevole, sensuale, accattivante lettura. Lo potete scaricare qui e in tutti i principali store on line. Ne vale davvero la pena.

Per contatti

Mi informano che è tornata attiva la mail principale, scriveteci qui. Vi aspettiamo

 

info@lite- editions.com

Per proposte, informazioni e contatti

L’indirizzo email a cui potete scriverci, anzi a cui DOVETE scriverci è questo

liteeditionsinfo@gmail.com

 

Lite Editions è in transito verso nuovi orizzonti multimediali e internazionali. Ma ci trovate qui, sempre presenti, dove potete lasciare commenti, opinioni e feedback e ci trovate, per acquistare le nostre storie, le nostre serie, le nostre sensuali proposte, in tutti gli store on line. State con Lite. State con noi.

Lite Editions in tutti i principali store on line

Ci trovate ovunque e ci potete acquistare in tutti i principali store on line.  Oggi, tutte le novità e questo settimo capitolo della sensuale, intensa serie di Sussurri di Fes, ve le presentiamo da qui

Stiamo preparando un nuovo sito

Un nuovo sito sorprendente che richiede un po’ di tempo e di pazienta. Inoltre abbiamo progetti di espansione nel settore multimediale e sui mercati internazionali. Vi stupiremo, voi continuate a seguirci e anche a sottoporci nuovi racconti.

La mail a cui inviare è

liteeditionsinfo@gmail.com

 

 

 

Lite Editions in transito, e le tante novità

Ecco il primo episodio della serie di Cristiana Capponi “Call Center”. Uscito proprio oggi.

” …“Però che bastardi ci sono in giro” fece Atina, pensierosa.
Di colpo alzò il capo e guardò Silvia. “Mi auguro solo che tu non gli abbia dato il tuo numero di telefono” proruppe, colta da un sospetto improvviso. E subito dopo: “Dimmi che non lo hai fatto!”.
Silvia alzò finalmente gli occhi dal piatto e sostenne il suo sguardo senza vacillare.
“Certo che no” mentì.”

Per acquistarlo subito, qui